CHIRURGIA SPINALE – RACHIDE TORACICO

L’obiettivo principale della chirurgia è quello di ottenere una decompressione dei nervi o del midollo spinale in modo da risolvere i sintomi neurochirurgici associati.
La compressione può essere determinata da un’ernia discale, da un osteofito, da un ispessimento dei legamenti o ancora da una frattura, un ascesso od un tumore.
I più frequenti sintomi associati possono essere dei dolori (nella regione toracica o con irradiazioni intercostali), dei disturbi di sensibilità (formicolii, scosse elettriche, etc) o parziali o complete perdite della forza.
Lo scopo della decompressione è di lenire i dolori e possibilmente di migliorare i sintomi neurologici associati. In caso di instabilità meccanica può rendersi necessaria la contestuale stabilizzazione di uno o più segmenti vertebrali.

Ernie del disco toraciche, tumori o fratture.